mercoledì 21 settembre 2011

mamma frenetica

torno a casa alle sei e un quarto. In macchina faccio programmi per le due orette che mi separano dalla cena: compro qualcosa, cucino, leggo sul computer il libro che mi ha mandato la giunti o quello della mondadori, leggo quello che mi va? Sono stanchissima: ho passato la giornata a cercare notizie sugli ospiti e a scalettare le puntate di Miss Italia per il montaggio di domani (una noia mortale). Entro in casa come una furia, mi spoglio, mi metto una vecchia canottiera, dei leggins stinti. Il figlio, che mi aveva chiesto un passaggio alla pallanuoto e aveva ricevuto un rifiuto, mi dice, ho fatto tardi, per piacere portami. Lo invito ad andare in bici, cerco le chiavi, si fa ancora più tardi, decido di accompagnarlo, mi metto le scarpe restando vestita da schifo, mi sbatto la porta alle spalle, lascio dentro le chiavi di casa. Così conciata non posso scendere dalla macchina. Ho il telefono: mentre vado verso la piscina, chiamo la figlia. E' come al solito a un bar: vado prenderla. Puff: la mia ora d'aria se n'e' andata guidando. Mai fare programmi.

2 commenti:

matrioska ha detto...

Ciao, ti leggo da un po' e mi permetto, senza toni giudicanti, una richiesta: racconti un po' più spesso qualcosa di bello sui tuoi figli (in particolare la ragazza)?. Io sono mamma da poco e quando ti leggo in veste materna mi viene uno scoramento...visto che mia figlia ancora non parla e non cammina probabilmente non ho idea di come sia davvero fare il genitore oltre ruttino-bagnetto, ma, da figlia so quanto possa far male una madre dall'atteggiamento deluso di default.
Ti prego di non offenderti per questo commento, l'ho scritto con la massima simpatia :-)

volevoesserejomarch ha detto...

cara matrioska, e' la seconda volta che mi capita di difendermi sul blog dall'accusa di "maltrattare" mia figlia. E' vero ci vado giù' pesante con lei, perché mi fa soffrire vederla pigra, disimpegnata, spendacciona, razzistella, piena di se', indifferente alle sorti del mondo. Poi ne riconosco le grandi qualità': e' socievole, divertente, originale, ha molta fiducia in se stessa, e' sveglia, intelligente, carina, popolare. Come personaggio da blog mi offre molti spunti, come madre mi fa molto preoccupare. Se c'e' una cosa che non le manca e' il sentirsi amata: il mio amore ce l'ha, intero incondizionato, la mia stima se la deve conquistare.