domenica 30 ottobre 2011

esmeralda

per far venire a pranzo da noi mia suocera ho dovuto chiederle di fare la pasta al forno (se non porta il cibo la sua presenza non le sembra giustificata). Ben felice di non dover fare altro che delle polpette e degli involtini di melanzane (pochi, lei mangia pochissimo, Virginia pure e papa' sapevo si sarebbe buttato sul primo), ho passato la mattina in palestra. Papa' ha chiesto a mia suocera notizie del figlio nelle Filippine: tutto bene, al momento la sua più grande preoccupazione e' trovare un nome per la bambina (e se fosse un altro maschio?) che nascerà ad aprile. Aveva pensato a Esmeralda. Per fortuna la sua compagna lo lascia fantasticare e poi da' al figlio il nome filippino che più le aggrada.

Nessun commento: