giovedì 20 ottobre 2011

ora e' troppo

ero al montaggio quando mi hanno detto che domani alle interviste ad Alessia Marcuzzi e all'amministratore delegato di Anobii si aggiungevano quelle a Gabriella Pession e a Daniele Pecci: mi sarei messa a ululare. Dalla casa del cinema, alla dear, al teatro delle vittorie: girero' come una trottola con i miei appunti in mano e la voce sempre più fioca. Se penso che nel week end ho tre letture urgenti che mi aspettano... Almeno mi arricchissi con tutto questo lavorare... Dovrei dire di no ogni tanto, ma sono come uno che ha provato la fame e non sa dire no quando gli offrono cibo. Ci sono stati momenti in cui avrei pagato per fare una lettura, per sentirmi impegnata in qualcosa. Ora non vorrei altro che un giorno intero per sprofondare nei due volumoni in cui il norvegese Knausgard racconta se stesso.

1 commento:

matrioska ha detto...

Fatti tirare su dal fatto che è venerdì :-) Buon lavoro!