venerdì 4 novembre 2011

quasi solo

il lungo declino dell'uomo Berlusconi che trascina con se' gli ultimi brandelli di credibilità dell'Italia e' uno spettacolo angoscioso. Non sentiremo ancora per molto i suoi vaniloqui ufficiali (va tutto bene, gli aerei sono pieni, i ristoranti pure) ma quanti ne abbiamo subiti. Lui stesso avrebbe potuto mollare mesi fa, lasciare di se' un ricordo meno imbarazzante. Invece lusinga, minaccia, strepita. Chi lascia il pdl tradisce l'Italia, chi non mi vuole bene e' brutto sporco e cattivo, finisce all'inferno

Nessun commento: