martedì 6 dicembre 2011

Rock sentimentale

di Rock Sentimentale, un romanzo per "giovani adulti" ho sentito parlare a radiotre e mi ha molto incuriosita. L'autrice, Patrizia Rinaldi, vive a Napoli e nel carcere giovanile di Nisida tiene incontri sui libri. Oggi l'ho intervistata via skype e mi e' piaciuta la passione con cui mi ha descritto questo lavoro. Il romanzo racconta di due amici Moo (così chiamato perché dice sempre moo vengo e poi non viene) e Pisolo (che a scuola dorme perché costretto a lavorare nella pizzeria del padre). Ci sono altre due voci narranti: quella della sorella di Moo, che parla come un libro stampato ed e' chiusa a riccio perché ama leggere e non vuole farsi prendere in giro per questo e quella della madre di Moo, Mau, che sta male perché ha smesso di fare l'unica cosa che le piaceva, e cioè cantare. E' bello il tema della musica che attraversa tutto il romanzo e fa da ponte tra le due generazioni, quella della mamma e quella dei figli; come in molti libri italiani per ragazzi non mi convince fino in fondo il tono, la voce che si da' ai protagonisti: e' così difficile mettere loro in bocca delle parole, anche chi ci vive a stretto contatto fatica a risultare credibile.

Nessun commento: