mercoledì 18 gennaio 2012

ma io voglio Michele


oltre ad essere disorganizzata, la rai e’ spesso punitiva. Tra i tanti operatori quello che conosce meglio il programma, che ascolta le interviste e le conferenze stampa invece di limitarsi a riprenderle e’ Michele. Con lui c’e’ sempre Andrea che e’ sveglio e intelligente. Loro vorrebbero lavorare con me, io con loro. Chi assegna le troupes non e’ interessato ad esaudire i nostri desideri, anzi Michele e Andrea che sono piu’ bravi della media vanno puniti, se no alzano la cresta. Cosi’ loro domani mattina si sveglieranno all’alba per fare un servizio che non gli interessa e io a viale mazzini avro’ una troupe in appalto.

Nessun commento: