sabato 21 gennaio 2012

raggomitolata

raggomitolata sul divano, con una tazza di te' in mano e il romanzone Middlesex a lato, cerco di farmi coraggio. Il marito dorme al piano di sotto, il figlio ha una partita di pallanuoto, la figlia e' al bar mazzini, sua tappa consueta del sabato pomeriggio. L'incidente natalizio, una cisti sotto pelle esplosa all'improvviso, poteva essere un incidente, ma perché a poche settimane da quella ora ne ha una sul polpaccio, ugualmente repentina e dolorosa? Il marito stamattina ha chiamato il medico, ha avuto da lui un appuntamento martedì al Gemelli. Martedi' e' tra un sacco di tempo. Mi chiama mio cognato, di passaggio a Roma, vuol sapere perché il fratello non risponde al telefono. Mi passa mia suocera, che e' un concentrato di ansia. Si e' letta su internet tutto ciò riguarda pustole, infiammazioni, flemmoni. Dice, bisogna vederci chiaro, arrivare alle cause. Concordo. Mi dice, che e' molto preoccupata. Concordo. Chiama la figlia, stasera vuole dormire da Livia. Le dico di no, insiste, le dico che ne parliamo più tardi, di persona. Ora faccio un bel respiro e mi rimetto a leggere il mio adorato Middlesex aspettando che il marito si svegli.

Nessun commento: