domenica 12 febbraio 2012

un figlio molesto

la visita di mio cognato a sua madre e' durata una ventina di giorni e l'ha messa a dura prova. L'avevo sentita lamentarsi dell'invasione di campo (e' stato ospite da lei e non e' stato un ospite facile, decideva cosa e a che ora mangiare, non dava una mano, era molto disordinato), ma non immaginavo che se la sarebbe presa con lei per le sue abitudini solitarie. Per spingerla a uscire, a rifarsi una vita, lui e' arrivato a insultarla, dicendo che spreca il suo tempo, che e' una donna inutile. Lei, che prende tutto alla lettera, si e' offesa. Oggi a pranzo ci ha raccontato che da quando lui e' ripartito per le Filippine, lei non fa altro che piangere (e non perché ne senta la mancanza). Si sono scambiati delle mail, lui ha provato a spiegarsi: e' chiaro che non intendeva ferirla, ma esortarla a darsi da fare. E' con l'avanzare dell'eta' che ci si rende conto di quanto possano essere molesti i propri figli.

Nessun commento: