sabato 31 marzo 2012

al mare

ce l'ho fatta, sono riuscita a portare tutti al mare, papà in macchina con noi, la figlia in treno con l'amica Livia, il figlio di pessimo umore per la partita di pallanuoto che gli abbiamo fatto saltare, il marito stanco e desideroso di monitorare i lavori alla casa. Da stamattina siamo tutti al sole in spiaggia, il vento fresco si è pian piano placato, il figlio ora gioca a palla con gli amici della figlia e finalmente sorride. Ho finito di leggere Il negativo dell'amore che mi ha lasciata piuttosto perplessa e ho ripreso Il vecchio pozzo che invece mi piace tantissimo: Ungheria batte Italia, che fatica trovare un romanzo italiano contemporaneo davvero ben scritto! Al cinemino locale fanno Ozpetek: a Roma non mi va di andarlo a vedere, qui sarebbe perfetto, ma tra meno di un'ora saremo di nuovo in macchina per tornare a casa. La vita familiare è fatta di compromessi.

Nessun commento: