giovedì 8 marzo 2012

da grande

quando ero piccola pensavo che da grande, dopo aver avuto bambini, mi si sarebbe smagliata la pancia. Pensavo che a una certa età avrei cominciato a vestirmi da signora. Pensavo che avrei dormito mezz'oretta tutti i pomeriggi. Pensavo che avrei imparato a lavorare a maglia e avrei fatto maglioncini per tutti. Pensavo che avrei avuto una casa ordinata e un balcone con tante piante. Pensavo che i miei figli mi avrebbero ubbidito al primo sguardo e che sarebbero stati bravi a scuola e lettori. Pensavo che se mi fossi sposata, mio marito mi avrebbe costretta a partecipare a cene noiosissime con i suoi colleghi, a viaggi di lavoro con programma per signore. Pensavo che i suoceri sarebbero stati una zavorra e non una risorsa. Pensavo insomma di diventare mia madre. La pancia non è piatta, ma neppure smagliata, mi vesto sempre come una giovane barbona, dormo poco e solo di notte, non so cucire neppure un bottone, la casa e' un caos, ogni pianta appassisce, i figli fanno come gli pare, gli unici colleghi del marito li ho visti quando avevamo trent'anni, mia suocera è un tesoro. Forse non sono cresciuta.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Gentile signora, non faccia cosi'. Lei e' molto bella e io invidio la vostra felicita'. Apposta sono cosi' scostante con voi.
La sua (quasi) ex vicina di casa

Anonimo ha detto...

:-)

Anonimo ha detto...

jo march non può invecchiare, jo march è sempre bella, semplicemente lo fa secondo la sua età (chiedo scusa per la rima)