martedì 3 aprile 2012

furto nello spogliatoio

mi chiama il figlio con voce rotta. Balbetta stressato, mi preoccupo. Poi capisco che gli hanno rubato l'i-phone dalla cassetta di sicurezza in cui l'aveva messo in piscina e tiro un sospiro di sollievo. Cerco di consolarlo, ma e' brutto che tra i ragazzi che frequentano un centro sportivo ci sia qualcuno così scemo da ingegnarsi a rubare un oggetto di valore per lui inservibile (l'abbiamo subito bloccato). Il figlio e' affranto, con quel coso in mano ci viveva, c'erano dentro tutti i suoi giochi. Immagino il nervosismo di mio marito, molto sensibile alle perdite materiali. Peggio per lui, tutti 'sti i-phone per casa e' lui che li ha distribuiti. Vorrei solo che il figlio non si angosciasse e la smettesse con i se, se solo fossi tornato prima nello spogliatoio, se non l'avessi portato, se non ci fossi andato.

Nessun commento: