giovedì 12 aprile 2012

malumori adolescenziali

la nuova cupezza del figlio mi sconcerta. Più si alza in altezza, più si sforza di fare il duro, di rispondere male, di apparire scocciato da tutto e da tutti. Alle ondate di aggressività della figlia ormai sono abituata, all'aria triste del figlio non ancora. Vorrei che uscisse e lui sta in casa, vorrei che vedesse gli amici e lui guarda la tv. Se per crescere bisogna opporsi alla madre, i miei figli stanno crescendo moltissimo.

Nessun commento: