venerdì 27 aprile 2012

sul Bosforo

oggi abbiamo dedicato la giornata alla gita sul Bosforo. Ci siamo imbarcati su un traghettozzo a Eminonu e a bordo di questo abbiamo percorso tutto il tragitto fino a Anadolu Kavagi. Ci si lascia presto alle spalle la città con i suoi grattacieli e si vedono meravigliose ville sull'acqua, circondate dal verde delle colline. Più avanti ci sono piccoli villaggi di pescatori. A Kavagi siamo scesi dalla barca e ci siamo inerpicati per l'erta salita che porta ai testi di un'antica fortezza. Il panorama da lì è splendido. C'erano studenti liceali in gita, ragazzi e ragazze, e facevano un chiasso che non aveva nulla da invidiare a quello delle scolaresche italiane. I ristoranti del posto avevano tutti un'aria sconsolatamente turistica; abbiamo optato per la vista e ci siamo fermati in un posto tranquillo a metà altezza: mediocri i calamari fritti, ma piacevolissimo il sole rinfrescato dal vento. Ora stiamo rientrando ubriachi di aria di mare; la figlia si è addormentata sulla panchina all'interno, il marito risponde frenetico a mail. L'hanno chiamato al telefono per problemi di casa (è quasi finita, ora emergono le ultime magagne) e problemi di lavoro. Mi sa che non ha staccato tanto. Io sì.

Nessun commento: