venerdì 20 aprile 2012

Titanic. Nascita di una leggenda

non sono mai stata un'appassionata di Titanic e mi stupisce l'attrazione che la storia di quel naufragio esercita sui ragazzi che non si stancano di vedere e rivedere il polpettone romantico di James Cameron. Da domenica Raiuno propone in sei serate una fiction che prende spunto dal Titanic per focalizzare l'attenzione sulla Belfast d'inizio Novecento. E' la storia della costruzione della celebre nave, realizzata con grandi mezzi da una coproduzione internazionale e ideata in Italia. C'e' (come potrebbe mancare?) una travagliata storia d'amore, quella tra l'ingegnere Mark (Kevin Zegers: molto antipatico, non capiva il mio inglese) e la copista Sofia (Alessandra Mastronardi, ormai onnipresente, recita pure con Woody Allen, ma sempre misurata e cortese), ci sono gli scontri tra cattolici e protestanti, c'e' la lotta di classe, ci sono i morti sul lavoro e le prime femministe. Per una volta una serie non ambientata a Roma nei dintorni di piazza Mazzini, tra cucina e salotto. Chissa' se il pubblico apprezzerà.

Nessun commento: