venerdì 4 maggio 2012

ma cosa c'era scritto sul mio oroscopo oggi?

settimana infruttuosa, culminata in una giornata delirante. Monto due pezzi, li buttano tutti e due, e in più mi tocca una ramanzina, come hai fatto a fare una cosa così insulsa, se il materiale di partenza non era buono dovevi dircelo subito. Arrivata al venerdì desidero una cosa sola: che tutto vada liscio in regia, che i quattro ospiti da Roma arrivino puntuali in modo da potermi sbrigare in fretta e tornare a casa a fare le torte per la festa di domani. Vado ad aspettare l'attore-che-interpreta-un-prete-in-un-film-di-prossima-uscita. Scende dal taxi parlando al telefono e stringendo in mano un vestito e una valigia. Lo scorto verso lo studio. Parla a voce altissima, infervorato. Appena finisce, mi chiede un camerino e il trucco io, a mia volta, gli chiedo le clip del film che dobbiamo mandare in onda. Sbianca. Mi dice che ha lasciato le clip nel taxi e soprattutto la sua giacca con le carte di credito. Sbraita. Richiama il servizio prenotazione taxi e scopre che la vettura da cui e' sceso e' sulla strada per Fiumicino. Nel frattempo arriva Giorgio Marchesi,  attore di Una grande famiglia. Assiste divertito al teatrino dell'attore-che-interpreta-un-prete-in-un-film-di-prossima-uscita, che nonostante sia disperato per la sua giacca e le sue carte di credito, non rinuncia a propagandare il suo film a Mario Sechi, il direttore del Tempo che ha finito la sua registrazione. Vengo spedita ad aspettare una tassista a cui il primo tassista ha passato le clip e la giacca. Aspetto un'ora sotto il sole, corro in regia e i tecnici bestemmiano perché si e' fatto tardi e loro volevano andarsene a casa.   L'attore-che-interpreta-un-prete-in-un-film-di-prossima-uscita bofonchia delle scuse poco convinto, poi soggiunge, io sarei venuto con la mia macchina, siete stati voi a dirmi di venire in taxi. Non sono ben disposta verso il film di prossima uscita e mi reggo a malapena sulle gambe, vorrei buttarmi sul letto, altro che torte.

Nessun commento: