venerdì 1 giugno 2012

dovrei essere contenta

dovrei essere contenta: il fuoco di Sant'Antonio del figlio si e' spento dopo una settimana (grazie al bombardamento di pasticche e creme a cui si e' scrupolosamente assoggettato). Dovrei essere contenta: e' andato in piscina, ha chiesto all'istruttore se domenica può partecipare alla finale di pallanuoto anche se non si e' allenato e lui gli ha detto subito di si'. Mi dispiace che non venga con noi al mare, mi inquieta lasciarlo solo a casa, mi sento in colpa perché non vado a fare il tifo per lui al Foro Italico. Faccio fatica ad accettare che e' grande.

Nessun commento: