lunedì 2 luglio 2012

il parcheggio verde

passi il fondo viscoso su cui le ruote della macchina sembrano appiccicarsi invece che scorrere, passino le due rampe strette che giusto la mia cinquecento riesce a scendere e salire senza rischio di incastrarsi, ma perché il nuovo prestigioso parcheggio sotto la piazza deve essere tutto verde pisello? Quel colore visto la mattina alle otto continua ad abbagliarmi per il resto della giornata e il pensiero di tornare ad immergermici non mi attira per niente. Mi ricorda la tavoletta del gabinetto di casa dei nonni: da bambina facevo fatica a sedermici proprio per via del verde. I gabinetti e i parcheggi verdi andrebbero vietati per legge.

1 commento:

Anonimo ha detto...

apposta non vivi in padania