mercoledì 29 agosto 2012

la felicità del ritorno

sprizza felicità da tutti i pori mio padre, tornato da un impegnativo tour della Cina. È felice in primo luogo di avercela fatta e di avercela fatta bene (mi par di vederlo sulla Grande Muraglia ad arrampicarsi per primo per dimostrare di essere il più vispo del gruppo oltre che il più vecchio). E poi è contento di quello che ha visto e ascoltato: la curiosità per i modi di vivere degli altri non gli è mai mancata, né si è affievolita con gli anni la sua voglia di conoscere e imparare. Ha parlato ininterrottamente durante l'ora di treno, sul pullman (mi ero seduta distante, ma mi sono dovuta alzare, se no tutti i passeggeri avrebbero ascoltato i suoi racconti su Shanghai) e ha ripreso il filo al ristorante davanti agli scialatielli alle cozze. Il tutto contrastando un fuso orario feroce. Io e mio figlio lo guardavamo colmi di ammirazione.

Nessun commento: