domenica 30 settembre 2012

tutto cattivo

capita che un pranzo vada storto, che quello che si cucina non venga come dovrebbe: la pasta alle noci sapeva solo di cipolla, il risotto ai galletti era troppo duro, il rostbeef sanguinolento. Se poi al pranzo partecipa uno come mio cognato, si puo' star certi che ogni difetto verra' ampiamente sottolineato. Anche i suoi complimenti alla torta caprese non suonavano bene: elogiare il mio talento per le torte era un modo per dire, non e' capace di fare altro. Come la capisco mia suocera esasperata da due settimane di convivenza. Intanto Eluani nelle Filippine prende fiato con i suoi due bambini.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Potevi sempre chiedergli, come suggeriva la somma donna letizia in questi casi: vuoi due uova?