sabato 27 ottobre 2012

cose di oggi

dopo la palestra in farmacia a comprare prodotti per la pelle. Una commessa giovane e gentile mi riempie di campioncini. Quando torno a casa e guardo nella busta, trovo un olio specifico per donne in menopausa. I cinquanta incombenti mi si leggono in faccia? La commessa non mi sta più tanto simpatica.

                ``` ```` ``` ```` ```
nel pomeriggio siamo andati alla casa vecchia che dobbiamo svuotare, l'inquilino che la prende in affitto dei nostri mobili non ne vuole sapere. Non ci tornavo da tanto. Ho visto le cose che detestavo: il marmo per terra, la ringhierina di legno con le scanalature sopra le scale, le porte gialle di radica. Dalle finestre si vedeva il solito piazzale adibito a parcheggio. Al figlio sembrava tutto piccolo perché  in questi mesi e' cresciuto. Stasera la casa nuova e' più accogliente del solito.

                  ``` ```` ``` ```` ```
la casa editrice Nutrimenti pubblica una nuova traduzione del Master di Ballantrae di Stevenson. L'avevo letto tempo fa, mi ricordavo che mi era piaciuto e che c'erano un fratello cattivo e uno buono. Preparandomi all'intervista di lunedi' con Simone Barillari che ha curato il testo, ho passato il pomeriggio a rileggerlo. E' splendido il modo in cui Stevenson delinea il carattere di James, abituato a suscitare simpatia in chiunque nonostante i suoi mille difetti, e la sua perfidia nel fare il vuoto intorno a Henry, il fratello gentile e compassionevole, sempre attento a non prevaricare nessuno. Questo Master di Ballantre che viene creduto morto in battaglia e poi torna, che cade in duello ma riesce a salvarsi, che riappare ogni volta piu' avido e più incattivito dietro le apparenze cordiali, e' davvero una creatura diabolica. Che grande scrittore e' Stevenson.

Nessun commento: