lunedì 29 ottobre 2012

dai sandali agli stivali

l'afa estiva e' durata fino alla mattina di sabato, poi improvvisamente il tempo e' cambiato. Dalla maglietta sono passata al maglione e alla giacca, dai piedi scoperti alle calze e agli stivali. Adoro l'estate, ma di caldo ero arrivata a non poterne più, ne avevo assorbito troppo. Avevo bisogno di freddo per uscire dal mio protratto torpore.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Io sogno il letargo