mercoledì 14 novembre 2012

senza caffè

è la seconda volta che si rompe il nostro macchinone che macina i grani e produce un ottimo caffè ricco di schiuma. Il marito, bestemmiando, si è di nuovo caricato il macchinone in una busta ikea e lo ha riportato dal tizio che gliel'aveva aggiustato dall'altra parte della città. Sa che se dipendesse da me, il caffè ce lo faremmo con la macchinetta e che il macchinone semplicemente cadrebbe in disuso. A volte penso che il segreto della nostra convivenza stia in questo seguire ognuno le sue inclinazioni: lui gestisce la casa e ogni bega pratica a questa connessa, io i figli. A un colloquio scolastico lui sarebbe un pesce fuor d'acqua; a una riunione di condominio io preferirei un giorno di galera. Che sono una donna fortunata, è il caffè mattutino a ricordarmelo.

Nessun commento: