martedì 18 dicembre 2012

dipende

per la prima volta i programmisti e gli assistenti ai programmi della rai si trovano a fronteggiare un questionario di autovalutazione. Il nuovo direttore vuole sapere chi sono i suoi dipendenti, cosa fanno, cosa hanno fatto e cosa sanno fare. Ognuno reagisce all'autovalutazione a modo suo: c'e' chi eccede in positivo e chi in negativo (per ogni campo dobbiamo darci un voto da uno a quattro). I miei amici Enrico e Francesco, che la rai ha molto maltrattato nel corso degli anni, non sfruttando le loro capacita' e la loro cultura, vedono nero. L'ultima domanda riguarda il cambiamento: saresti disposto a cambiare nell'ambito del tuo attuale lavoro, saresti disposto a cambiare in assoluto, non saresti disposto a cambiare. Enrico si e' dichiarato indisponibile perche' non vede limiti al peggio; Francesco voleva scrivere fuori dalla casella, dipende. Poi ci saranno i colloqui individuali (ma da dove li tira fuori la rai tutti questi esperti di personale?). A me niente questionario, perché sono ancora in causa. Voglio essere valutata!!!!

Nessun commento: