domenica 27 gennaio 2013

Mi raccomando tutti vestiti bene


David fa la quinta elementare. Con le sorelle festeggia la caduta della neve che li libera dalla scuola. Al quinto giorno di vacanza la madre non ne puo’ piu’ di avere i figli in casa, ha un piccolo crollo nervoso e li sbatte fuori dalla porta. I ragazzi escono a giocare, ma quando tornano trovano la porta chiusa a chiave. Non chiamano il padre perche’ non hanno il numero e perche’ pensano che non li aiuterebbe comunque. Decidono che uno di loro (la piu’ piccola, la piu’ inconsapevole) dovra’ farsi investire da una macchina e la fanno sdraiare in un tratto in discesa tra due colline: i genitori allora saranno costretti a intervenire. “Scenda la neve” e’ uno dei racconti di cui si compone Mi raccomando: tutti vestiti bene dell’americano di origine greca David Sedaris, libro che descrive con perfido umorismo momenti vari di vita familiare, dall’infanzia del protagonista alla maturita’. C’e’ di tutto: la zia ricca da corteggiare nella speranza dell’eredita’, La Figlia Potenzialmente Piu’ Destinata al Successo che diventa un’insicura cronica, il fratello che ossessiona gli altri con le foto della figlia. E’ a se stesso che l’autore riserva il trattamento piu’ spietato, ritraendosi come un uomo pieno di fobie, tra cui quella di pulire compulsivamente le case in cui entra. Molto divertente e molto vero.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

perché ha già perso la buona abitudine di scrivere quale sia la casa editrice?

volevoesserejomarch ha detto...

rimedio subito: traduzione di Matteo Colombo, Mondadori (Oscar).

Anonimo ha detto...

Ottimo, grazie gentile signora jo