domenica 24 febbraio 2013

Noi siamo infinito


dover affrontare il primo giorno di liceo, paralizzato dalla timidezza e pienamente consapevole che il tuo amore per i libri e’ la strada maestra per l’impopolarità: questo il punto di partenza di Io sono infinito che racconta un anno speciale nella vita di Charlie, la sua scoperta dell’amicizia e dell’amore, il suo superamento dei terribili traumi che hanno segnato la sua giovane vita. L’incontro con Patrick (ma quanto e’ bravo e quanto e’ bello Ezra Miller), un geniale ragazzo gay all’ultimo anno e con la sua sorellasta Sam (Emma Watson, molto cresciuta rispetto al ruolo della saputella Ermione di Harry Potter) proietta il ragazzo in un universo fatto di musica e sentimenti, di legami profondi. Innamorato perso di Sam, che s’imbarca sempre in relazioni sbagliate, Charlie prova ad accontentarsi dell’amica di lei, ma la verita' viene subito a galla. Si va al cinema anche per questo: per ricordarsi che cosa voleva dire avere sedici anni, che cosa si e’ vissuto e che cosa si sarebbe voluto vivere allora. Stephen Chbosky ha diretto il fim tratto dal suo libro The Perks of Being a Wallflower. Voglio questo libro.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Lo voglio anche io

Anonimo ha detto...

Il film non l'ho ancora visto. E sono molto curiosa.. Pero' ho comprato il libro giusto sabato scorso e per ora mi sta prendendo abbastanza. Grazie come sempre per le belle e interessanti recensioni!