sabato 9 febbraio 2013

Zero Dark Thirty


come si e' arrivati all’uccisione di Osama Bin Laden? Secondo Kathryn Bigelow grazie alla testardaggine, al fanatismo, alla dedizione assoluta di una donna. Maya (una straordinaria Jessica Chastain) e' giovane e carina, ma sorride raramente e più raramente ancora pensa a qualcosa che non sia la sua missione. In un mondo di omaccioni distratti da altre mire (chi vuole fare carriera, chi semplicemente vuole farsi i fatti suoi), lei vuole trovare Bin Laden. Assiste imperturbabile alle torture a cui sono sottoposti i prigionieri sauditi, subisce un attentato senza fare una piega, perde la sua unica amica per mano dei talebani, rintraccia una labile pista che la porta a un corriere, insiste fino allo sfinimento perché i vertici militari prendano in considerazione la sua ipotesi riguardo al rifugio del capo. Il film dura due ore e mezzo e tiene avvinto lo spettatore, riuscendo a raccontare la raccontatissima Cia in modo forte e originale.

Nessun commento: