sabato 16 marzo 2013

e' tornata, e' tornata

se c'e' qualcuno che si sta chiedendo se la figlia sia ancora all'aeroporto di Parigi, posso rassicurarlo: e' tornata. Nel giro di ventiquattr'ore, esaurito l'entusiasmo post viaggio, e' tornato anche il suo malumore domestico. Stasera e' uscita alle dieci sbattendo la porta e urlando, grazie a voi che mi rovinate la vita passo la serata qui sotto in piazza. L'allusione era al fatto che non le facciamo prendere la macchinetta di sera. Tutto come prima.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ero preoccupato, grazie