giovedì 14 marzo 2013

il viaggio infinito

la figlia è ancora in aeroporto a Parigi, prigioniera del maltempo. Ha trascorso la notte con le sue compagne sulle brandine fornite dalla compagnia aerea in una sala gelata. Lo scintillante tour di New York si è concluso in un modo imprevisto. Sono esperienze che fanno crescere anche quelle che uno si risparmierebbe volentieri.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ma è arrivata o no?