martedì 12 marzo 2013

l'inutilita' degli allarmi

nella nostra casa ipertecnologica non poteva mancare un sofisticato sistema antifurto. Domenica pomeriggio si e' messo a suonare all'improvviso. Per fortuna il marito era in casa e dopo dieci minuti di rumore assordante e' riuscito a zittirlo. Ieri e' venuto l'elettricista, ha trafficato un'ora. In piena notte l'allarme e' ripartito, piu' forte che mai, dato il silenzio totale che lo circondava. Ne' di pomeriggio, ne' di notte questa potentissima sirena ha suscitato la minima attenzione da parte di condomini o del commissariato di polizia che c'e' al primo piano. Quindi se a far scattare l'allarme e' un ladro, puo' continuare indisturbato il suo lavoro, se capita senza motivo quando sono sola in casa e' un vero guaio. Se vedete una donna che scappa di casa, quella sono io, perseguitata dal suono dell'antifurto.

Nessun commento: