mercoledì 13 marzo 2013

nella morsa del gelo

a quest'ora la figlia doveva atterrare a Fiumicino. Per il gelo il volo da New York è partito con grandissimo ritardo e da Parigi non si sa quando ripartiranno. E' stanca morta; all'inizio la sua preoccupazione era che io volessi mandarla a scuola domani, ora dispera di salire su un aereo. Mi e' mancata: non partecipa molto alla vita familiare ma quando le gira bene vivacizza le nostre cene silenziose e il suo imperioso mamma! e' parte integrante della colonna sonora della casa. Torna, figliolina, torna.

Nessun commento: