mercoledì 13 marzo 2013

quello che mi piace delle interviste

delle interviste mi piace quasi tutto. Mi piace addentrarmi nei libri pensando che avrò l'occasione di chiedere ai loro autori il perché di certe scelte, il loro punto di partenza e quello di arrivo, così come mi piace vedere i film per la tv e incontrare gli attori che ho appena visto sulla scena. Mi piace prepararmi la scaletta: ideare una domanda di apertura che rompa il ghiaccio e faccia capire al mio interlocutore che so chi e' e cosa ha fatto, che non sono li' per caso; immaginare lo sviluppo della conversazione e un suo possibile finale. Mi piace nel corso dell'intervista deviare dal corso prefissato, ispirarmi a cio' che mi viene detto. Delle interviste mi piace quasi tutto, anche la leggera ansia che mi coglie prima di qualunque intervista, anche la più semplice, la più scontata. Ma le mie interviste a chi piacciono?

Nessun commento: