lunedì 27 maggio 2013

Come un bambino. Saggio sulla vita piccola

nel suo Saggio sulla vita piccola, edito dalla Morcelliana, Gabriella Caramore guarda all’infanzia attraverso il doppio filtro dei Vangeli e della grande  letteratura tra Ottocento e Novecento. Il ritratto del bambino che ne emerge e' quello di una creatura aliena, portatrice di novità, dalla fervida immaginazione e dotata di una prossimità al vero che gli adulti hanno spesso perso per strada. Non si tratta di idealizzare i primi anni di vita, questo Gabriella Caramore lo ribadisce più di una volta, ma di riconoscerne le enormi potenzialità attaverso le parole di poeti, scrittori, filosofi che hanno tradotto in narrazioni le loro esperienze. Accusiamo i bambini di scarsa concentrazione, mentre giocando riescono a creare mondi da cui emergono a fatica; li riempiamo di impegni quando loro hanno una gran capacita’ di tenersi occupati; cerchiamo di farli diventare precocemente adulti e responsabili e non ci fermiamo ad apprezzarne la forza eversiva. In copertina del libro una foto scattata dall’autrice a Maria, una ragazzina che le e' molto cara: ad alimentare queste pagine non e' solo l’acuta riflessione sui testi, ma anche una partecipe e affettuosa osservazione dei bambini intorno a se'.

1 commento:

Anonimo ha detto...

mi piace molto la foto di copertina, è già una trama