venerdì 10 maggio 2013

l'invasione dei bicchieri

il marito del film di ieri si isolava dalla famiglia giocando alla fattoria sul suo ipad. Il mio sull’ipad non gioca, compra. La sera, mentre io guardo la tv o leggo, lui è alla sua scrivania. La mattina dopo è tutto un citofonare per la consegna di pacchi. Sul suo sito preferito di vendita on line la settimana scorsa ci sono stati saldi di bicchieri e puntualmente i nostri pensili in cucina sono stati invasi da un’armata di bicchieri di ogni tipo: bicchieri panciuti per tutti i giorni e calici non si sa per quando (in una casa di astemi tutto questo vetro risulta ridondante). Ormai il marito ha imparato a muoversi furtivamente, non mi dice nulla dei suoi acquisti, li ripone con cura, cercando anche di occultarli un po’. Meglio i bicchieri della fattoria virtuale? Almeno quella non occupa spazio.      

1 commento:

Anonimo ha detto...

L'unica svolta è scoprire il piacere del vino, cambiate abitudini e godetevi un'ombra