martedì 25 giugno 2013

cambia!

ieri tornando da mensa ho incontrato nel piazzale della Dear degli amici operatori. Tra loro c’era un vecchio fonico, con cui mi è capitato di lavorare più volte. Mi ha detto, sei sempre sullo stesso programma? Non ti sei ancora stufata di fare due domandine alle presentazioni, di montare quei servizietti? Da quanti anni lo fai? Perché non cambi? Ho farfugliato, ma no, sto bene dove sto, e poi mi sono portata addosso una sensazione di malessere che non si è del tutto dissolta. Basta così poco a mettermi in crisi? Dovrei guardarmi intorno? Trovarmi un’altra collocazione? O forse dovrei smetterla di dare ascolto al primo che passa?

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ascolta Mercedes Sosa e cambia dài