venerdì 5 luglio 2013

l'esame per il patentino

alla fine, dei suoi risicati risultati scolastici il figlio si è un po' pentito: sa che poteva fare molto di più. Per riscattarsi si è impegnato tantissimo nello studio dei segnali stradali e oggi affronta l'esame per il patentino. Il fatto è che l'esame o lo passa o non lo passa: nessun punteggio o lode lo può gratificare. L'importante è che non ci resti troppo male se l'emozione o domande formulate in modo ambiguo lo fanno bocciare.  

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Come è andato?

volevoesserejomarch ha detto...

Tutte giuste! Ma si copiava a man bassa, aver studiato era un optional...almeno ha potuto diffondere la sua sapienza...

Anonimo ha detto...

Cuore di mamma