sabato 27 luglio 2013

notizie dall'Irlanda

dopo la dura settimana preparatoria, il figlio si è imbarcato con il cugino e altri cinque su una minuscola barca a vela che per una settima sfiderà i venti e la pioggia irlandesi. Stamattina il suo elenco di lamentazioni era molto ampio: si andava dalla mancanza di spazio a bordo, alla scarsa qualità del cibo, dall'aspetto inquietante dell'istruttore al freddo. Ma quello che più lo agitava era l'obbligo di fare i propri bisogni fuori dalla barca, direttamente in mare. Vatti a fidare dell'organizzazione della zia svizzera.

Nessun commento: