martedì 23 luglio 2013

zio e nipote

papa' odia star solo. Da lunedì a fargli compagnia al mare e' arrivato Paolo, il mio cugino cinquantenne. Non esistono due uomini più diversi di mio padre e suo nipote: il primo ha sempre lavorato e ha sempre tenuto alla carriera sopra ogni cosa; il secondo ha fatto per pochi anni l'usciere, poi si e' licenziato e da allora vive senza far nulla. Papa' corteggia tutte le donne, di Paolo non si conoscono fidanzate; papa' e' curioso di tutti, Paolo solo delle cose pratiche. E' la prima volta che Paolo viene al mare da noi e, abituato alla spiaggia di Vetri, tutta sassi, non gli sembra vero posare i piedi su una sabbia sottile. I due hanno in comune l'amore per il cibo, e non e' poco: immagino lunghe conversazioni sui pasto che li attendono. Hanno in comune anche l'amore per Esa, la sorella di papa' morta da poco. Papa' e' ateo, ma e' convinto che lei sia contenta di vederli insieme al mare così.

Nessun commento: