sabato 3 agosto 2013

in salvo!

con la foto di stamattina dei due ragazzi che facevano colazione con la zia in una pasticceria irlandese si è conclusa l'avventura velica del figlio (e la mia di mamma ansiosa in preda a incubi e presentimenti fallaci). Chissà come avranno apprezzato un buon cibo in un luogo asciutto e caldo dopo la settimana in balia del vento e delle onde, e chissà come gradiranno questo mare calmo e questo gran caldo a partire da lunedì. Alla fine ha ragione lei, mia sorella, i figli non vanno solo protetti, ma anche stimolati, indotti a misurarsi con difficoltà di vario tipo. Ha ragione, ma credo che difficilmente mio figlio si lascerà di nuovo attirare da una proposta della zia.

Nessun commento: