sabato 24 agosto 2013

La casetta ad Allington


due giovani sorelle, Bell e Lilly, vengono corteggiate un’estate dal cugino Bernard e dal suo amico Crosbie. Sposando Bell, Bernard farebbe felice lo zio e riceverebbe una grossa eredita'; Crosbie si accontenterebbe di ricevere qualcosa dal protettore delle due ragazze. Mentre la maggiore rifiuta decisa il cugino, Lily s’innamora Crosbie che l’ha chiesta in moglie. Quando pero’ lui capisce che dovra' mantenerla con il suo lavoro, si sente incastrato e l’abbandona, pentendosene poi amaramente. La casetta ad Allington, tradotto da Rossella Cazzullo e' il quinto dei romanzi del ciclo del Barsetshire di Anthony Trollope e come negli altri libri di questo scrittore i personaggi e le loro motivazioni sono tratteggiati con grande finezza. Qui tutto (anche le varie storie minori che si intrecciano a quelle principali) verte sul binomio amore-denaro: c’e' chi ama in modo onesto e disinteressato e chi si immette sul mercato matrimoniale scommettendo sul proprio valore e mirando a salire sulla scala sociale (e con questi ultimi lo scrittore non e' affatto tenero). Un Trollope un po’ meno scoppiettante degli altri (basta vedere come tratta Lilly), ma sempre molto godibile.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sellerio?

volevoesserejomarch ha detto...

Sì!!!!