lunedì 19 agosto 2013

la soap della porta accanto

d'estate i panni sporchi è difficile lavarli in famiglia. Fa caldo, ci sono porte e finestre spalancate, e se uno vuol fare una bella scenata, finisce che i vicini sentono tutto. Stavo attraversando il giardino per andare a mare, quando ho colto le voci di  padre e figlio della villetta accanto alla nostra. Il padre, anzianissimo, rinfacciava al figlio cinquantenne di aver mancato di rispetto alla madre. Il figlio, che parlava più a bassa voce, deve aver detto, non è mia madre. Il padre ha ribattuto con enfasi, avevi sei anni quando tua madre è morta, lei ti ha cresciuto, non puoi trattarla così. Che fatica distogliersi dall'origliare questa storia di vecchi rancori e dirigersi in spiaggia, facendo finta di essere una persona discreta.

Nessun commento: