martedì 6 agosto 2013

le tanghere sotto l'ombrellone

intrappolato tra le due figlie maggiori, mio padre e' in evidente difficoltà. La prima, Maddalena, non fa che criticarlo per quello che dice, negandogli la libertà per lui acquisita di potersi esprimere come vuole in quanto ultraottantenne. Io, che sono la seconda, non ho mai amato la sua propensione a riversare smaccati complimenti alle donne. Mi sento presa in giro io per loro, eppure la maggior parte delle signore sembra gradire. Comunque, il vecchio leone non perde un colpo. In contatto telefonico con le sue amiche del tango, le ha invitate a raggiungerlo al mare e giovedì due di loro arrivano per una gita in giornata. Le andrà a prendere al treno, si esibirà nella sua celebre nuotata fino alla boa, le inviterà a mangiare un piatto di spaghetti alle vongole. Mi riesce difficile capire perché due quarantenni vengano a trovare il mio vecchio papa'. Non c'e' niente di male. Che bello pero' che proprio giovedì devo andare a Roma per una visita medica.

1 commento:

Anonimo ha detto...

lasciati guidare da tuo padre nella magia del tango, vredai che ti godi di più tutto