giovedì 1 agosto 2013

meno di due ore

tra meno di due ore esco dalla mia stanza in Dear per tornarci tra tre settimane. Come al solito, invece che a far la valigia, ho pensato ad accumulare libri. Avevo sottovalutato Bacchelli: ora che è arrivato il pacco ibs ho scoperto che il frettolosamente acquistato Il mulino del Po è un Oscar Mondadori in tre volumi da 650 pagine l'uno. Sarebbe bastato da solo a riempire le mie vacanze e invece è solo uno dei tanti titoli che ho comprato tra kindle e carta. Ora si apre un dilemma: leggo Bacchelli o leggo tutti gli altri? Ho pensato a un compromesso: il mulino la sera, quando non potrò dormire per il chiasso agostano e di giorno in spiaggia e in giardino qualcosa di più veloce e contemporaneo. È il primo anno che non abbiamo in programma grandi traversate, viaggi spericolati. Oltre ai libri, ho un orto da curare. Speriamo che mi dia anche lui delle soddisfazioni (o più semplicemente che non mi muoia sotto gli occhi). 

1 commento:

Anonimo ha detto...

ciao sono il pomodoro che vorrei che tu mi facessi vivere bene non seccare prima di essere colto. che un po' di rosso non fa mai male, dài