martedì 24 settembre 2013

il potere dell'antipatia

c’è una tipa qui in dear che mi detesta. Non ci ho mai lavorato, è amica di una mia amica, qualche volta, tempo fa, c’è capitato di mangiare a mensa allo stesso tavolo e scambiare qualche parola. Da un po’ ha deciso di togliermi il saluto. Oggi l’ho incontrata sulla via del bar mentre ero con la sua amica. Le ha parlato per cinque minuti come se a incontrarsi fossero state solo loro due. Una cosa impressionante: mi sono sentita invisibile. Mi sono guardata per capire se qualcuno mi avesse rovesciato addosso una polvere capace di farmi scomparire. No. Niente polvere. Solo un forte moto di antipatia: non mi piaci, faccio finta che non ci sei. Che avrò detto quella volta a mensa?  

Nessun commento: