sabato 4 gennaio 2014

Dietro i candelabri

Michael Douglas e Matt Damon mettono in scena benissimo la storia d’amore tra un signore ricco, famoso e affascinante e un ragazzo ingenuo con un retroterra familiare fragile. Il giovane Scott non vuole credere a chi gli dice che presto il pianista Liberace si stuferà di lui, come si è stufato di altri ragazzotti prima. È abbagliato dal suo compagno e da tutto quello che lo circonda: il lusso, il kitch, la generosità. E il rapporto tra i due durerà a lungo prima di franare sotto il peso di stanchezza e gelosie. Il film di Soderbergh racconta nascita, sviluppo e fine di una passione; Michael Douglas, con lo sguardo spiritato e la dolente esibizione della vecchiezza, è da premio oscar.

Nessun commento: