domenica 2 marzo 2014

i suoi cinquanta

camminando, visitando, mangiando, ridendo, dormendo, rimangiando, ricamminando, mi sono ripresa e distesa. Il compleanno a Barcellona ci ha dato delle belle giornate da passare insieme. I figli sono grandi, ma non smettono di scrutarci e di dipendere dal nostro giudizio. Sono impegnativi sempre. Molto affettuosi a tratti. Il marito è il marito: il mio architrave; c'è per me, senza fronzoli.     Non m'immagino senza.

Nessun commento: