venerdì 28 marzo 2014

Obama e il Colosseo

al presidente degli Stati Uniti in visita a Roma è stato accordato il privilegio di poter  visitare qualunque monumento o museo romano in perfetta solitudine. Mi sarei aspettata la richiesta di vedere la Cappella Sistina, le Stanze di Raffaello, una sala del Museo Borghese, un Caravaggio. Obama ha scelto il Colosseo e oggi, leggendo l’intervista di Repubblica all’architetta che l’ha guidato nella visita, ho scoperto perché. Non l’avevo mai visto e le mie figlie mi avevano raccomandato di andarci, ha detto Obama e inoltre ha confessato di essere un ammiratore del Gladiatore di Ridley Scott. E’ il bello degli americani: non fanno finta di essere diversi da come sono, anche se hanno gli occhi di tutto il mondo puntati addosso. E non aver voluto tra i piedi il sindaco Marino, non aver consentito ad altri che alla guida di farsi fotografare con lui è un altro punto a suo favore.    

Nessun commento: