mercoledì 23 aprile 2014

se ci si mette anche Ivonne

tra le quattro e le cinque papà di solito è in casa. Se va ai Lincei o da qualche altra parte me lo comunica con grande anticipo. Oggi non l'ho trovato al telefono fisso e ho subito pensato a una visita medica improvvisa. E' in effetti era andato dal dermatologo perché la sua fida Ivonne lo aveva allarmato sullo stato della ferita sulla schiena. Cambiandogli la medicazione, Ivonne, la pulitrice colombiana, aveva visto del pus e, scattata una foto, voleva subito inviarla a me, in qualità di figlia residente a Roma. Per fortuna papà l'ha fermata, le ha detto che la foto andava mandata al dottore. Questo ha convocato papà, gli ha pulito la ferita e lo ha rimandato a casa con istruzioni precise e l'autorizzazione ad andare a lezione di tango stasera. Cara Ivonne, sei brava a prenderti cura di mio padre, ma fammi un piacere, risparmiami questo tipo di foto.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Senora jo, porqué no le gustan mie foto, tengo un bueno telefonino e sono bastante brava a scatarle, yvonne

volevoesserejomarch ha detto...

sfotti, sfotti...