venerdì 4 aprile 2014

senza denti

quando il figlio al telefono mi dice, è successo un casino, il cuore prende a battermi a mille. Erano le sette di sera, l'ho chiamato per dirgli di essere puntuale a cena, l'ho sentito agitato. A Ponte Milvio dal suo motorino ha assistito all'incidente di due suoi amici, finiti in vespa contro una macchinetta. Il ragazzo che guidava, sbalzato in avanti, si è rotto due denti, quello dietro non si è fatto niente; la vespa era dell'illeso, il guidatore non aveva la patente. E' arrivata l'ambulanza e ha portato il ferito al Gemelli. Verso le nove, lo sdentato mandava dal letto di ospedale la foto della sua faccia gonfia e contusa agli amici. Stamattina ho accolto la pioggia torrenziale come una benedizione: mi ha dato l'occasione per accompagnare il figlio a scuola. Posso vivere ogni giorno come se lo mandassi in guerra?  

Nessun commento: