venerdì 25 aprile 2014

sottino

il figlio oggi compie sedici anni. Ieri sera è tornato a mezzanotte passata: l'aspettavo sveglia e gli ho visto un grosso sorriso stampato sulla faccia. Dopo molti travagli è di nuovo con la sua ragazza e ne è manifestamente felice. La sorella, che ne ha raccolto le confidenze nel momento di crisi, è molto critica nei confronti di lei e soprattutto di lui: si fa mettere i piedi in testa, ha fatto il contrario di quello che gli avevo consigliato, è "un sottino". Posso dire che da mamma lo preferisco sottino, disposto a ricominciare qualunque cosa sia successo, piuttosto che implacabile macho?

Nessun commento: