domenica 4 maggio 2014

le lenzuola in salotto

ogni tanto ho delle avvisaglie su quello che mi aspetta quando il marito andrà in pensione e non avrà più nulla da fare. Ieri, per esempio, ha deciso che sbagliamo a lasciare a Julia il lavaggio dei panni durante la settimana: il consumo di elettricità è più alto che nel week end. Preso da sacro fuoco, ha messo in lavatrice una gran quantità di lenzuola. Poi però non aveva voglia di stenderle in terrazza e le ha disposte sulle sedie in salotto, provocando in tutta la casa una nuvola di umidità. Quanto avremo risparmiato? Cinquanta centesimi? Due euro? Avrei dovuto stendere io i panni in terrazza e poi ritirarli, rinunciando a un prezioso tempo di lettura e facendomi complice della sua iniziativa scriteriata? Come mi vedo male nei prossimi anni se il marito non viene distolto dai suoi pericolosi impulsi casalinghi.

1 commento:

Libraia Virtuale ha detto...

Chissà cos'hanno i mariti con questa questione del bucato.
Di ritorno dal viaggio di nozze, ricordo una litigata epica con il marito che mi accusava di essere un'incorreggibile pigrona quando in realtà avevo lo stendibiancheria pieno di roba ancora bagnata e far partire altre lavatrici era solo stupido.
Non ce la faceva, non ce la faceva proprio ad arrivarci.